La scadenza dei contratti di supplenza conclusi con un lavoratore appartenente al personale ATA o DOCENTE della scuola è al 31/8 se si è stipulato per la copertura di posti vacanti in organico di diritto, ed al 30/6 se i posti sono vacanti in organico di fatto, qualora si debbano ricoprire posti resisi disponibili prima del 31/12 di ciascun a.s.

In molti casi, tuttavia, anche le supplenze su posti vacanti in organico di diritto sono conferite fino al termine dell’attività didattica (30 giugno), e non invece, come afferma la Legge, fino al termine dell’anno scolastico (31 agosto).

In questo modo, molti lavoratori hanno subito un decurtamento della anzianità di servizio di ben due mesi per ogni anno di supplenza svolta.

Lo studio legale è impegnato affinchè tutti i lavoratori che hanno diritto possano ottenere il corretto riconoscimento giuridico ed economico dell’anzianità maturata fino al 31 agosto, pertanto chiunque abbia stipulato in passato un contratto con scadenza al 30 giugno può contattarci. per valutare l’opportunità di proporre un’azione giudiziaria.

Documentazione necessaria per iniziare il ricorso
- Copia atto di individuazione del dirigente scolastico;
- Copia del contratto a tempo determinato concluso con la scuola.